Seleziona una pagina

Condividi!

L’avvento del web ha cambiato per sempre competenze e tecniche del copywriter, che però rimane una figura centrale in qualsiasi campagna pubblicitaria.

Ma ho proprio bisogno di un copywriter? Se hai un sito in cui vendi prodotti o servizi e questa è la domanda che ti ossessiona, non giriamoci intorno: la risposta è sì. Il copywriting è ciò che può fare la differenza, consentendo alla tua attività di crescere in tempi decisamente più rapidi.

Cos’è il copywriting? Se cerchi la definizione di copywriter scoprirai che la maggior parte dei dizionari parla di una figura in grado di scrivere le parole per la pubblicità. Certo, il copywriting è sicuramente nato così, ma oggi questo lavoro è divenuto molto più complesso e richiede competenze approfondite e diversificate.

Il copywriting: definizione di un lavoro complesso

Il termine copywriter non è nato oggi, ma risale al XIX secolo, quando la pubblicità cominciò ad assumere un ruolo indispensabile nella vendita di beni e servizi. In quegli anni, infatti, il copy, come veniva e viene tutt’ora affettuosamente chiamato questo professionista, si occupava principalmente di scrivere i testi per gli annunci pubblicitari, le affissioni e gli spot televisivi e radiofonici.

Oggi, con la diffusione di Internet e del digital marketing, il copywriter non si occupa più solo di redigere testi pubblicitari, ma viene anche chiamato a elaborare contenuti per siti web, newsletter, e-mail, post per social media, descrizione di beni o servizi e campagne pubblicitarie on line.

In estrema sintesi, possiamo dire che ciò che non è cambiato è il vero scopo del copywriting: orientare il lettore e aumentare il tasso di conversione, ossia trasformare l’interesse in un’azione ben specifica. Non importa che che tu voglia convincere il tuo potenziale cliente a iscriversi ad una newsletter o a acquistare il tuo prodotto: avrai comunque bisogno di un copywriter esperto di scrittura persuasiva.

Come lavora il copywriter

Anche se ti piace scrivere e te la cavi molto bene, il copywriter possiede qualcosa che tu non hai: le competenze per catturare l’attenzione del pubblico e rispondere alle loro esigenze. Per fare del buon copywriting, infatti, non basta saper scrivere correttamente: è necessario saper creare un legame con il potenziale cliente, parlare il suo stesso linguaggio, intuire i suoi quesiti e dare risposte puntuali ed esaurienti.

Il copywriting è un lavoro basato sulla creatività: il copy conosce la potenza delle parole e sa come usarle, crea immagini e suggestioni, suggerisce spunti e orienta all’azione. È un lavoro complesso ed elaborato, che deve riuscire a formulare la Unique Selling Proposition, ossia la creazione di un’unica idea creativa, nella quale è racchiusa la caratteristica principale del prodotto/servizio che vuole pubblicizzare.

Per realizzare questa magia non esiste una tecnica precisa, qui si parla di creatività, non di formule matematiche. Eppure, nonostante l’arbitrio di cui il copy deve poter godere, esistono degli step fondamentali che non potrà ignorare: conoscere il target di riferimento e lo scopo del testo che si accinge a scrivere, individuare il linguaggio più adatto a raggiungere quel preciso segmento di pubblico, intuire l’esigenza del potenziale cliente e rispondere in modo adeguato, concreto e risolutivo.

Sei capace di fare tutto ciò? Se molto onestamente la tua risposta è no, allora è meglio affidarti ad un’agenzia, che saprà ideare una strategia di  marketing efficace e consigliarti un buon copywriter per il tuo successo.

Per oggi è tutto!

Iscriviti a nostro gruppo chiuso Facebook Marketing da Zero per rimanere sempre aggiornato ed entrare nella nostra community CLICCA QUI