[5 VANTAGGI DI EDUCARE I PROSPECT] CON CONTENUTI GRATUITI

[5 VANTAGGI DI EDUCARE I PROSPECT] CON CONTENUTI GRATUITI

Nel mondo del marketing, la questione sui contenuti gratuiti sembra essere ancora aperta. Molti si domandano se regalare informazioni o contenuti sia una giusta decisione e se sí, chi pagherà per ciò stanno vendendo?

Questi dubbi sorgono soprattutto perché l’obiettivo di ogni azienda è ottenere profitto, quindi l’idea di regalare omaggi gratuiti sarebbe da pazzo no?

Permettimi di dirti che questo pensiero è sbagliato, dal momento che i contenuti gratuiti che offri potrebbero aiutarti ad aumentare le vendite.

Andiamo quindi ad analizzare i 5 vantaggi di offrire contenuti gratuiti:

  1. L’informazione/ contenuto gratuito crea fiducia; infatti l’uso di contenuti gratuiti sotto forma di articoli di blog, e-book, webinar o video, può fare miracoli per aumentare la fiducia e la credibilità del tuo marchio. I contenuti di qualità mostrano ai potenziali clienti che la tua azienda è leader e autorità nel settore, il che ti porta ad una fiducia iniziale nei prodotti e servizi a pagamento. Poi se il contenuto che stai creando aiuta i tuoi potenziali clienti a imparare qualcosa di nuovo o a risolvere alcuni problemi che hanno, perché non dovrebbero pensare che le tue offerte a pagamento siano ugualmente efficaci se non di più?
  2. I contenuti gratuiti creano prospettive e la fidelizzazione dei clienti; se i potenziali clienti e clienti trovano valore nei tuoi contenuti potresti finire per assicurare loro la fiducia e spingerle a condividere e promuovere i tuoi prodotti per tuo conto. Questo è estremamente vantaggioso, poiché espande la portata dei tuoi contenuti e genera consapevolezza del marchio oltre la tua rete diretta. I clienti soddisfatti sono anche i tuoi migliori sostenitori. Non solo hanno un’esperienza diretta con il tuo marchio, ma i consumatori si fidano reciprocamente più di quanto si fidino delle aziende. 
  3. Il contenuto gratuito guida il traffico; la creazione di contenuti è un modo fantastico per essere trovati in rete e aumentare vari tipi di traffico verso il tuo sito web. Assicurati che il contenuto sia ottimizzato con parole chiave pertinenti e così facendo aumenterai le tue possibilità di essere trovato nei motori di ricerca. Inoltre, promuovendo i contenuti sui social, aumenterai il tuo traffico e utilizzando le offerte di contenuti nei canali di marketing aumenterai il traffico proveniente rispettivamente dalla ricerca a pagamento e dall’e-mail marketing.
  4. Il contenuto gratuito fornisce lead qualificati; altro enorme vantaggio dei contenuti educativi gratuiti è l’essere educativo. Più potenziali clienti leggono i tuoi contenuti e più saranno intelligenti su ciò che la tua azienda vende e su ciò che puoi offrire. Più ne saranno consapevoli, più qualificati saranno i lead e più facile sarà per il tuo team di vendita chiuderli come clienti. Questo é ció che definiamo auto selezione: offrire alla clientela un prodotto e lasciare che scelgano la versione a loro più adatta.
  5. I contenuti gratuiti rendono i clienti più felici. Quando i tuoi contenuti sono efficaci nel comunicare ed istruire i clienti sui problemi che i tuoi prodotti e servizi possono aiutare a risolvere, avranno aspettative migliori.Quindi, invece di acquistare ciecamente e non comprendere a pieno i tuoi prodotti, (il che può portare a idee sbagliate e false percezioni) il contenuto educativo prepara meglio i tuoi clienti e crea una rete di contatti più informata. Sostengo che i contenuti gratuiti possano farti guadagnare più lead dunque investi le tue risorse in contenuti educativi gratuiti e vedi i clienti più felici, lead più sani e un aumento della fiducia nei confronti del tuo brand.

Per oggi è tutto!

Iscriviti a nostro gruppo chiuso Facebook Marketing da Zero per rimanere sempre aggiornato ed entrare nella nostra community CLICCA QUI

[LE 10 STRATEGIE DI MARKETING] per far decollare il tuo business.

[LE 10 STRATEGIE DI MARKETING] per far decollare il tuo business.

Partiamo dal presupposto che far crescere la tua azienda non è per niente facile. Prima di tutto devi avere un’idea che risulti abbastanza raggiungibile. Poi, devi definire il target demografico, in modo da creare la tua rete di clienti, che ti permetterà di far crescere il tuo business e anche di rimanere a galla, altro traguardo non molto facile da raggiungere.

Come trasmetti il tuo messaggio? Come far aumentare le tue vendite e allo stesso tempo procurarti visibilità?

Sono lieto di informarti che al giorno d’oggi tutto questo è fattibile da attuare, viste tutte le tecnologie e piattaforme di cui usufruiamo ogni giorno. Ricorda però: se non disponi di un efficace canalizzazione di vendita e non ottimizzi le tue conversioni, butterai solamente via i tuoi soldi.

Iniziamo con le 10 migliori strategie da seguire per commercializzare qualsiasi attività commerciale online:

  1. Usa i social media; l’errore più frequente è quello di ignorarli. Tieni presente che molte aziende sono nate proprio da qui. So che all’inizio potrebbe essere intimidatorio ma ti consiglio fermamente di provarci. Sii te stesso e pubblica tutto ciò che ritieni pertinente per il tuo pubblico. Naturalmente, se in prima persona non te la senti, potrai anche assumere del personale che si occupi della gestione dei social.
  2. Creare video tutorial; è uno dei metodi più efficaci per presentare al meglio la tua attività. Ad esempio: i tutorial passo-passo sono di gran aiuto, sia per la tua visibilità ed al tempo stesso anche per le tue vendite. Il lato dolente di questa strategia che accomuna molte persone potrebbe essere il “problema” di sentire la propria voce o persino di vedersi. A questo ci si abitua nel tempo ma non preoccuparti, potrai apparire anche in un secondo momento!
  3. Scrivi un blog; se non ne possiedi uno ti consiglio vivamente di crearne uno. Non si tratta solamente di pubblicare le tue idee, ma dovresti iniziare a creare blog di autorità: devi essere pienamente consapevole di ciò che stai dicendo. Cerca di dare il più possibile ai tuoi lettori, perché questa è sicuramente una delle strategie più potenti da utilizzare.
  4. Comprendere l’ottimizzazione dei motori di ricerca; proprio come negli affari, devi dedicare del lavoro e del tempo se vuoi vedere i risultati. Molte aziende insegnano come trovare delle scorciatoie, tu non prenderle! Ad esempio lo spam: uno dei maggiori errori che la gente commette. Assicurati che ciò che vuoi trasmettere risulti unico agli occhi dei tuoi clienti e mai banale.
  5. Sfrutta gli influencer; se vuoi spargere la voce ed aumentare le tempistiche questo è il metodo perfetto. La chiave è trovare quello giusto e in un primo momento non sarà necessario un influencer seguito da milioni di persone. Valuta i loro prezzi e contattali. Non si tratta solamente di diffondere il tuo messaggio, ma di farlo alla giusta nicchia di consumatori. 
  6. Costruisci il tuo ‘magnete’ e l’obiettivo da trasmettere; quello giusto ti porterà ad avere risultati positivi, soprattutto se identifichi fin dall’inizio i punti deboli che con la tua azienda vuoi risolvere. Il magnete di cui parlo potrebbe essere rappresentato da un ebook, da una checklist o da un video…E ricorda: migliore è, più efficace sarai nel raggiungere il pubblico.
  7. Usa gli annunci di Facebook; uno dei metodi più potenti che è possibile utilizzare per commercializzare qualsiasi cosa al giorno d’oggi sono proprio gli annunci di Facebook. Con questa piattaforma potrai raggiungere una clientela specifica e anche molto velocemente! Puoi infatti scegliere il target d’età, la posizione geografica, stato delle relazioni e molto altro.
  8. Utilizza Linkedin nel modo giusto; lo sai che puoi aggiungere un video sul tuo profilo? Attraverso quest’ultimo potresti presentarti e spiegare in cosa consiste il tuo business. Questo è un esempio abbastanza semplice di commercializzazione passiva, che se fatta bene può portare a dei grandi risultati. Ti consiglio di collegare il link del video alla descrizione del tuo profilo.
  9. Crea un programma di affiliazione; molti non comprendono l’incredibile potere del marketing di affiliazione. Certo, avvicinarsi ai partner giusti non è sempre facile, ma possono fornire un enorme carburante per la tua crescita. Parti determinato fin da subito e inizia a contattare i potenziali affiliati. Importante: non scoraggiarti ai primi segni di fallimento.
  10. Utilizzare le email marketing; ottimo punto di partenza per una buona canalizzazione di marketing è proprio rappresentato dalle email. Utilizza i messaggi automatici per creare una relazione con gli abbonati, sii te stesso e trasmetti i tuoi obiettivi. 

Per oggi è tutto!

Iscriviti a nostro gruppo chiuso Facebook Marketing da Zero per rimanere sempre aggiornato ed entrare nella nostra community CLICCA QUI

[SALES LETTER]: il segreto racchiuso nelle mail di vendita

[SALES LETTER]: il segreto racchiuso nelle mail di vendita

Ecco perché le sales letter se scritte bene riescono a produrre centinaia di clienti a costo zero.

La Sales Letter rappresenta il punto forte per quanto riguarda la vendita diretta. É in circolazione da moltissimi anni, gli esperti hanno sempre cercato di perfezionarne l’utilizzo e molte campagne mail non sono altro che sales letter camuffate da newsletter.

É un metodo abbastanza economico e soprattutto semplice da testare.

Una lettera di vendita ben scritta ti darà l’opportunità di presentarti al meglio di fronte ai tuoi clienti.

Tutte le osservazioni fatte al riguardo possono essere riconducibili a pochi principi chiave:

  1. Scrivi da persona a persona, in modo da poter avere l’attenzione del cliente, quando apparirai nella sua casella di posta elettronica. Utilizza un linguaggio semplice, frasi brevi ed evita il linguaggio formale. Scrivi come se fosse un tuo amico e ricorda che stai scrivendo come persona e non come azienda.
  2. Migliora la tua headline, perché per quanto fantastica sarà la tua lettera, i clienti potranno comunque ignorarla. Metti in mostra tutti i benefici che potrebbero ricavare utilizzando il tuo prodotto all’interno del primo paragrafo ed evidenzia quali problemi potrebbero risolvere assieme a te.
  3. Utilizza caselle, sottotitoli, elenchi puntati e grassetto, in modo da attribuire al tuo copy un po’ di dinamicità. Spezza concetti lunghi e complicati usando intestazioni o rientri; in questo modo il tuo lettore sarà in grado di recepire velocemente la lettera ed il tuo messaggio apparirà chiaro e tondo.
  4. Mantieni breve la tua lettera, una pagina ad esempio è la migliore soluzione, già con due forse ti stai dilungando troppo. 
  5. Fai un’offerta irresistibile, ricorda che non stai solo dando informazioni ma anche vendendo i tuoi prodotti, quindi devi specificare la motivazione della tua lettera. Ad esempio, se stai promuovendo delle novità e decidi di offrire un prodotto della tua attività, sottolinealo! Queste sono tutte strategie verificate per spingere un potenziale cliente a risponderti.
  6. Ripeti l’offerta, almeno all’inizio e alla fine della tua lettera.
  7. Attribuisci un obiettivo a tutto ciò, offri al cliente il pretesto per risponderti o non lo farà mai. Dunque ti consiglio di aggiungere una scadenza per la risposta o per l’offerta che hai deciso di presentare creando cosi esclusività.

Volantini

Cerca di sostenere la tua campagna mail anche attraverso un volantino o una piccola brochure cartacea che fornisce ulteriori informazioni sul prodotto o servizio che offri. Mentre la lettera deve sottolineare i benefici del tuo prodotto, il volantino ti permetterà di espandere i tuoi lettori e/o potenziali clienti e instaurare un ricordo di te in essi.

Ti consiglio di servirti di fotografie e perché no, anche di testimonianze, sempre ben funzionanti a convincere le persone che ciò che stai affermando sia vero.

Ricorda che il volantino dovrà godere di una propria indipendenza, non dovrà dipendere dalla sales letter o viceversa. Deve essere in grado di presentare in modo completo la tua attività e i tuoi relativi prodotti.

Scheda di risposta

Queste possono essere semplicemente inserite nel pacchetto postale oppure puoi allegarle alla brouchure. Assicurati che ci sia sempre lo spazio necessario per poter far rispondere i clienti nel modo più esaustivo possibile. Non limitare loro lo spazio. 

E cosa molto importante, fai controllare la tua scheda in modo che corrisponda a tutti i requisiti legali previsti; di questo non deve assolutamente occuparsene il cliente.

Newsletter aziendale

Un ottimo metodo per rimanere in contatto con i tuoi clienti è proprio la newsletter aziendale. I vantaggi sono:

  • facili da fare
  • ti permettono di informare e vendere allo stesso tempo
  • le loro dimensioni possono fornire informazioni più articolate
  • accresce la tua credibilità 
  • ti permette di pensare a lungo termine
  • puoi controllarne la frequenza 
  • ti permette di coinvolgere sia clienti acquisiti che quelli nuovi.

Sarebbe buona norma produrre almeno una mail al giorno da pianificare nel tuo funnel di vendita in modo che qualsiasi persona che entrerà in contatto con te riceva in automatico contenuti gratuiti di valori per scaldare il loro stato d’animo fino all’acquisto finale di un prodotto.

Ricorda inoltre che quando un cliente acquista da te non lo dovrai mai abbandonare per nessun motivo al mondo. Si hai capito bene NESSUN MOTIVO AL MONDO perché diversi studi affermano che acquisire un cliente nuovo è molto più dispendioso di mantenerne uno.

Per oggi è tutto.

Iscriviti a nostro gruppo chiuso Facebook Marketing da Zero per rimanere sempre aggiornato ed entrare nella nostra community CLICCA QUI

[LE 5C]: del copywriting

[LE 5C]: del copywriting

I migliori metodi che ti svelerò sono semplici, facili da memorizzare e ti aiuteranno a creare contenuti risparmiando un sacco di tempo! Vediamo assieme quali sono.

Una delle formule più antiche è “l’AIDA”, che sta per attenzione, interesse, desiderio e azione. Quest’ultima dice che un copy persuasivo deve portare il cliente ad innamorarsi a ciò che vendi. Devi far crescere il desiderio di acquistare un tuo prodotto che suscita un’emozione forte.

Altra formula di scrittura molto efficace e che personalmente consiglio è quella delle “5C”.

Questo metodo dice che ogni contenuto dovrebbe essere chiaro, conciso, convincente, credibile e che sia in grado di effettuare una chiamata all’azione (CTA = call to action). Andiamo ad analizzare ogni segmento, in questo caso le cinque “C” di questa formula:

Chiaro, la tua scrittura deve essere chiara e comprensibile a tutti coloro che la leggeranno, quindi non scrivere ciò che potrebbe essere inteso solo da te. Assicurati di farlo in modo tale da non creare fraintendimenti. Non utilizzare frasi chilometriche che non verranno mai comprese del tutto, ma bensí utilizza frasi brevi e parole facili senza tecnicismi. Concetto fondamentale: prima di poter scrivere e cercare di fare arrivare un messaggio ai tuoi lettori DEVI sapere di cosa stai parlando. La semplicità della tua scrittura trasmetterà al meglio ció che vuoi dire.

Conciso, racconta ciò che intendi comunicare arrivando direttamente alle emozioni delle persone evitando quindi di creare confusione o dubbi. La poca chiarezza ti porterá a far emergere questa problematica e rischierai di circondarti di clienti insicuri e con un obiettivo poco chiaro.

Convincente, purtroppo non basta che il tuo contenuto sia facile da leggere, devi anche fare in modo che sia interessante e capace di far stupire i lettori. Uno dei motivi principali per il quale così tanti contenuti non sono convincenti è perché di solito, chi scrive, lo fa rivolgendosi esclusivamente al marketer. Così facendo non andrai mai a chiarire eventuali dubbi o insicurezze dei tuoi clienti. Devi concentrarti più sulla prospettiva che sul tuo prodotto e di conseguenza ciò che offri sarà in grado di rispondere alle preoccupazioni/ indecisioni del lettore.

Credibile, costruisci una tua credibilità e supera lo scetticismo delle persone. I tuoi lettori sono più portati ad ascoltare consigli da parte di esperti nel settore anziché di venditori. Posizionati come il leader di pensiero della tua attività per avere la garanzia che sarai ascoltato e seguito. Nel pratico, pubblica molti contenuti e comunica i tuoi messaggi attraverso parole chiavi; queste azioni ti porteranno ad affermare la tua posizione di esperto nella tua nicchia. Un altro metodo a cui si da poca importanza ma che ti porterà ad una maggiore credibilità è quello di assicurare ai clienti una forte garanzia di rimborso; in tal modo, quando chiederanno un rimborso, quest’ultimo avverrà senza troppe domande o discussioni.

Chiamare all’azione, gli inviti all’azione dicono al tuo lettore quale azione dovrebbe intraprendere e come attuarla. Questi inviti di cui ti parlo possono essere rappresentati per esempio da: 

  • download di un ebook gratuito
  • ottenere una password per accedere ad un contenuto protetto
  • richiesta di un preventivo gratuito 
  • acquistare un prodotto online da un carrello
  • iscrizione ad una newsletter 

Una volta che hai acquisito i dati dei tuoi possibili clienti educali e consegna a loro contenuti gratuiti sia digitali che fisici visto che hanno alzato la mano e chiesto di essere aiutati da te. Dovrai fare leva principalmente sulle emozioni negative per poi dimostrare che grazie a te e al tuo prodotto o servizio si trasformano in emozioni positive generando quindi uno status di sicurezza.

Non appena riuscirai a spingere il cliente al suo obiettivo potrai attivare una campagna automatizzata per la richiesta di testimonianze e passaparola rendendo molto profittevole il tuo business.

Per oggi è tutto!

Iscriviti a nostro gruppo chiuso Facebook Marketing da Zero per rimanere sempre aggiornato ed entrare nella nostra community CLICCA QUI

[FUNNEL]: come usarlo a tuo desiderio

[FUNNEL]: come usarlo a tuo desiderio

Iniziamo dal principio, vuoi che le vendite della tua attività avvengano nella maniera più efficiente possibile? Se la risposta è sì e vuoi essere indirizzato nelle corrette modalità allora continua a leggere e ti spiegherò come attuare un funnel.

Il funnel è una “canalizzazione” usata nel marketing ed uno dei migliori metodi per dettare un percorso specifico nel quale i clienti inizialmente apprendono e approfondiscono la tua attività fino alla fase in cui acquisteranno i tuoi prodotti. Il primo passo fondamentale é la generazione di traffico in target nel tuo sito. Puoi farlo creando contenuti di qualità aiutando a risolvere un problema specifico, pubblicando articoli, creando video formativi, podcast ed ebook ad esempio. Con il passare del tempo i tuoi contenuti diventeranno sempre più verticalizzati e focalizzati alla tua cerchia di clientela.

Molti studi hanno evidenziato il comportamento dell’essere umano di fronte alle scelte d’acquisto ed è stato dimostrato che tutti noi seguiamo ragionamenti simili con schemi specifici. Dunque, con la consapevolezza di ciò che è stato appena detto, ti porterò alla creazione di un funnel vero e proprio, capace di indirizzare nelle giuste strade i clienti con lo status della domanda latente.

Ecco qui cinque punti fondamentali:

Fase 1 – Riconoscimento di un bisogno.

Se una persona, in questo caso un tuo cliente, non riconosce di avere un’esigenza particolare da soddisfare, non effettuerà mai un acquisto. 

Ovviamente a seconda del tipo di attività cambieranno anche le necessità delle persone; starà a te gestire una degna attività di consulenza per analizzare il problema che ha prima e la risoluzione che puoi fornire tu.

Fase 2 – Ricerca delle informazioni.

In base all’entitá e alle dimensioni dell’acquisto varia la strategia da realizzare. Le persone, aventi esigenze, cercano il più possibile soluzioni in grado di soddisfare la loro necessità. Puoi quindi posizionarti come la autorità con massima esperienza nel tuo settore in modo tale da offrire ai tuoi clienti contenuti magnetici che attirino la loro attenzione.

Consiglio: cerca sempre parole chiavi per capire quali contenuti produrre. Analizza e intervista chi é già tuo cliente e poni le seguenti domande:

1 – Perchè avete acquistato dalla mia azienda?

2 – Che cosa é andato veramente alla grande nell’esperienza d’acquisto?

3 – Da chi acquistate prodotti o servizi simili?

4 – Che cosa lamentate dei vostri fornitori attuali?

Altra cosa fondamentale prima di passare all’azione é chiamare i tuoi peggiori clienti. Si hai capito bene i PEGGIORI e dovrai porre le seguenti domande dopo che li hai lasciati parlare e spiegare la situazione senza interromperli e aggredirli:

1 – Ok ho capito. Come potrei migliorare secondo te questa esperienza d’acquisto?

2 – Che cosa lamenti maggiormente?

3 – Cosa posso fare per riparare il danno che ho recato a te?

Finite queste domande sia positive che negative annota tutto e sottolinea le parole che usano perché ti serviranno per creare la tua presentazione attraente ideale e, ricorda, se riesci a cambiare l’idea di una persona scontenta avrai vinto la guerra.

Fase 3 – Valutazione delle alternative.

Capito il bisogno e dopo aver cercato delle soluzioni, il cliente valuta le differenti alternative presenti nel mercato. Se gestisci un’attività di servizi di marketing puoi aiutare i tuoi clienti nella scelta migliore, offrendo loro ad esempio delle guide su come gestire i prezzi o perché no guide su come aumentare il fatturato. Dai quanto più contenuto formativo di valore in modo gratuito e spingili sulla scomodità. Il tuo prodotto non dovrà essere facile da ottenere finché non supereranno un processo di candidatura ad esempio.

Fase 4 – Decisione di acquisto.

Questa é la fase decisiva, che andrá a concludere le tre precedenti e che coincide con l’azione del pagamento da parte dei clienti. Qui puoi posizionarti in modo tale da far emergere e presentare casi ed esempi di successo vicini a loro.

A questa fase purtroppo potrebbe sorgere un problema: i tanto temuti feedback. 

Uno studio ha dimostrato che la vicinanza al cliente, lo aiuta ad ignorare o meno un tuo feedback negativo. Crea una rete di clienti fidelizzata e non dovrai preoccuparti di nulla.

Se questa strategia non funzionasse ricorda che rappresenta anche una forte opportunità per migliorarti e incoraggiarti.

Fase 5 – Comportamento dopo dell’acquisto.

Ciò che accade posteriormente all’acquisto è altrettanto importante. Massimizza come primo step le vendite, dal momento che hanno il portafoglio aperto o la carta di credito inserita nel tuo e-commerce offri un servizio più completo (upsell) oppure se lo ignorato offri un prodotto diverso (crossell).

Nel caso i tuoi clienti riscontrino risultati positivi, ti daranno la possibilità di farti conoscere e magari di procurarti anche delle raccomandazioni (referral). Nel caso contrario, per salvaguardare la tua immagine ti consiglio di creare dei servizi di assistenza dedicati con un tutor ad esempio o creare contenuti FAQ, in modo tale da indurre un miglior comportamento post acquisto. Se sei altamente sicuro del tuo prodotto che risolve un determinato problema offri addirittura il servizio di “Soddisfatti o Rimborsati”. Vedrai schizzare alle stelle il tuo fatturato perché in automatico acquisisci la fiducia delle persone.

Per oggi è tutto!

Iscriviti a nostro gruppo chiuso Facebook Marketing da Zero per rimanere sempre aggiornato ed entrare nella nostra community CLICCA QUI

[LA CURA DI SÉ STESSI]: il miglior metodo per migliorare la tua attività

[LA CURA DI SÉ STESSI]: il miglior metodo per migliorare la tua attività

Siamo in un settore che ci permette di esaltare al massimo l’operato degli esseri umani e se continuerai a leggere l’articolo ti svelerò alcune delle tecniche segrete che usano i migliori leader al mondo, per rendere le attività il doppio più produttive e referenziabili.

Vedere i nostri clienti realizzare i propri progetti e i propri sogni è la nostra più grande soddisfazione. Siamo focalizzati a pieno nei loro interessi, alle loro performance e cerchiamo di sfruttare il più possibile il tempo a nostra disposizione per fornire a loro gli strumenti killer necessari per raggiungere gli obiettivi prestabiliti e desiderati.

Sarà capitato anche a te molte volte di arrivare a fine giornata ed aver avuto la sensazione di non aver concluso nulla di soddisfacente. Girovagando online hai la possibilità di trovare migliaia di soluzioni al problema; ma la tua produttività aumenterà soltanto quando avrai capito di quali abitudini sane circondarti e di conseguenza, quali evitare a priori (che ti porteranno fuori rotta ed esauriranno inutilmente la tua energia).

Ogni cosa che farai durante la giornata dovrà contribuire a farti raggiungere i tuoi obiettivi personali e sicuramente farti riempire di gioia in modo da permetterti di lavorare gestendo qualitativamente il tempo a disposizione.

Quindi: 

  • Pensa al tuo calendario settimanale/mensile come ad un budget e cerca di bilanciare il tempo che hai. Crea promemoria e progetti. Ogni ora ci sarà una mansione da portare a termine. Facendo questo riuscirai a misurare e ri-calibrare il tempo.
  • Focalizzati sulle idee da mettere in pratica e studia costantemente.
  • Crea un pubblico target mirato misurando i tuoi obiettivi. 

I target ti permetteranno di dedicare il tempo in modo migliore a solo le persone che hanno alzato la mano e hanno richiesto il tuo aiuto.

Consiglio: più ridurrai il target più il tuo focus sarà molto alto realizzando cose straordinarie e regalando al cliente una esperienza d’acquisto allucinante.

Molto importante è anche il tempo personale. NON dimenticare di ritagliare nella giornata dei momenti solamente tuoi, investi in te stesso e non perderai MAI di vista i tuoi obiettivi. Se non riesci a fare ciò pensa di delegare il più possibile le attività basiche (ad esempio la fatturazione, chiamare i clienti, rispondere al telefono ecc). 

Potrai affidare i compiti nel tuo team in diversi modi:

  • Le azioni che richiedono un rapporto umano le dovranno fare le persone più strette a te.
  • Se non hai collaboratori dovrai far riferimento a qualcuno esterno. Scegli bene come procedere perché il tuo tempo è denaro e insegnare da 0 a qualcuno il tuo metodo sai benissimo che è dispendioso.
  • Le azioni che non richiedono un rapporto diretto invece falle fare ad un software di marketing automation (p.s costa molto meno di una segretaria). Questo sicuramente ti permette di avere un ordine e dei report specifici di quello che viene fatto con successo o meno. Riesci addirittura a capire chi clicca le tue mail e quanti di questi sono contatti caldi pronti ad aprire il portafoglio per i tuoi prodotti o servizi.

Quindi ricorda: inserisci delle abitudini sane e lascia perdere le idee di troppo, contabilizza ogni ora in modo che sia il tempo a lavorare per te, crea obiettivi monitorabili e dedica del tempo per te stesso o danneggerai la crescita della tua azienda.

Per oggi è tutto!

Iscriviti a nostro gruppo chiuso Facebook Marketing da Zero per rimanere sempre aggiornato ed entrare nella nostra community CLICCA QUI